tampone per il coronavirus 5La situazione dalle ore 14 del giorno 23 agosto alle ore 14 del giorno 24 agosto 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella Asl Toscana sud est 9 nuovi casi:


PROVINCIA DI AREZZO
Comune di sorveglianza Montevarchi
_uomo di 31 anni, già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Sardegna e Rimini, paucisintomatico;
Comune di sorveglianza San Giovanni Valdarno
_ragazza di 21 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrata dall’Albania, paucisintomatico
Comune di sorveglianza San Giovanni Valdarno
_ragazzo di 20 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo rientrato dalla Sardegna e Rimini, paucisintomatico;
PROVINCIA DI GROSSETO
Comune di sorveglianza Roccastrada
_ragazza di 21 anni, in isolamento domiciliare, paucisintomatica;
PROVINCIA DI SIENA
Comune di sorveglianza Siena
_ragazzo di 26 anni, già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Sardegna, asintomatico;
Comune di sorveglianza Poggibonsi
_uomo di 51 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Bosnia, asintomatico;
_ragazzo di 28 anni, già in isolamento domiciliare, in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Bosnia, asintomatico;
_uomo di 50 anni, già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Bosnia, asintomatico;
_uomo di 52 anni, già in isolamento domiciliare in quanto contatto di positivo, rientrato dalla Bosnia, asintomatico;

Il Dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in questi giorni in provincia di Arezzo, di Grosseto e Siena ha intensificato l’attività di tracciamento dei contatti stretti. Tale attività ha evidenziato per il momento, 7 contatti per i casi di Arezzo, 10 contatto per il caso di Grosseto, 0 contatti per i casi di Siena che sono già stati immediatamente posti in isolamento.
Al momento nella Asl Toscana sud est sono seguite 218 persone risultate positive al tampone. 1652 persone sono in isolamento domiciliare o perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi. Ci sono ancora 2 ricoverati presso le Malattie infettive dell’Ospedale Misericordia di Grosseto. L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti à stato possibile attraverso l’effettuazione di circa 333 tamponi.