9c9e88104bc2662f9086da586c07b191 Lfonte Toscana Notizie

Scritto da ARPAT

Come ogni anno, l'Agenzia ha prodotto il consueto report con i risultati delle attività di monitoraggio della qualità delle acque marino-costiere della Toscana.


Il monitoraggio è finalizzato alla classificazione della qualità delle acque (D.M 260/10, D.Lgs 172/2015 e alla DGRT 264/2018) e prevede due tipi di classificazione, relativamente allo "stato ecologico" ed allo "stato chimico".

1-classificazione


La rete di monitoraggio

La rete di monitoraggio è stata pianificata in accordo con la Regione Toscana (DGRT 608/15) e comprende, per ciascun corpo idrico, uno o più siti di campionamento, per un totale di 19 stazioni e 16 corpi idrici.


I campionamenti sono effettuati tramite il battello Poseidon, utilizzato per raccogliere campioni di acqua e sedimento per le successive analisi, oltre che come imbarcazione di appoggio per rilievi subacquei su popolamenti a macroalghe e praterie di Posidonia oceanica.


In ciascuna stazione viene monitorato, secondo i parametri definiti dalla norma e descritti nei paragrafi successivi, lo stato di qualità ambientale.

2 rete-monitoraggio


Lo stato ecologico

Lo Stato ecologico delle acque è definito combinando i diversi elementi biologici, quali fitoplancton, macroalghe, Posidonia oceanica, macrozoobenthos, il livello trofico delle acque (indice TRIX) e la presenza di sostanze chimiche non prioritarie nelle acque (tabella 1/B “Stato delle acque superficiali” del D.Lgs 172/2015).


La classificazione delle acque avviene sulla base dei risultati di un intero triennio di monitoraggio. Nel 2018 si è concluso il triennio precedente, quindi il 2019 è il primo anno del triennio 2019-2021. L’elaborazione definitiva dello stato ecologico si avrà alla fine del 2021 con la media dei risultati del triennio (2019-2021) per l’EQB biomassa fitoplanctonica e TRIX, e la completa effettuazione degli altri EQB (macrozoobenthos, macrofite e Posidonia oceanica) che hanno cadenza triennale.

3 stato-ecologico-chimico-2016-18


I possibili livelli di classificazione

I possibili livelli di classificazione sono 5, in ordine decrescente di qualità ambientale: “Elevato”, “Buono”, “Sufficiente”, “Scarso”, “Cattivo”.


Il giudizio sulla qualità ecologica da ritenersi pertanto provvisorio e relativo al solo 2019 risulta Elevato/Buono per tutti i corpi idrici indagati, fatta eccezione per Costa pisana che risulta in Classe Sufficiente, per l’elevata presenza di di biomassa fitoplanctonica.

4 stato-ecologico

5 stato-ecologico-dettaglio


Lo stato chimico

Lo Stato chimico descrive la qualità dei corpi idrici in base alla presenza di sostanze chimiche prioritarie nelle acque e nel biota (tabelle 1/A del D.Lgs. 172/2014). I possibili livelli di classificazione sono 2: “Buono” o “Non buono”.


I dati indicano una riduzione dei livelli di TBT (tributistagno) nella matrice acqua rispetto al triennio precedente: non vengono mai rilevati superamenti dello Standard di qualità ambientale - concentrazione massima ammissibile (SQA – CMA), mentre il superamento dello standard di qualità ambientale - concentrazione media annuale ( SQA-MA) si ha solo per i corpi idrici di Costa del Serchio e Costa pisana.


Per quanto riguarda il mercurio, due corpi idrici non rispondono ai requisiti richiesti dal D.Lgs. 172/2015 e dal DGRT 264/2018: pertanto Costa pisana e Costa del Cecina non sono conformi per il mercurio. Il benzo[ahttp://www.elbareport.it/images/stories/ambiente-paesaggi/arpat/6%20stato-chimico-dettaglio.jpg" alt="6 stato-chimico-dettaglio" width="600" height="591" style="border: 0px; padding: 0px;" />

Per approfondimenti:

Report Monitoraggio acque marino costiere

Report monitoraggio acque di transizione

Report monitoraggio acque destinate alla vita dei molluschi

   

Articoli recenti

   
   

Ultime notizie  

   

Link.  

 WEB CIRCOLO

apamagi

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

maregiglio Banner 160x600

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'