0
0
0
s2smodern

Rossi malpensa cinesiSono 14 tra medici, infermieri ed esperti di sanità provenienti da Fujian. Hanno portato anche una donazione di materiale per le terapie intensive e Dpi

"Abbiamo ricevuto in consegna le donazioni della delegazione cinese atterrata oggi a Malpensa. Personale sanitario, ventilatori invasivi e non invasivi, monitor, mascherine, visiere e tute di protezione. Un supporto prezioso al lavoro dei nostri operatori sanitari.

Rivolgo tutta la mia gratitudine all’ambasciata cinese in Italia e al consolato in Toscana per il loro impegno e per la loro amicizia. La solidarietà e la cooperazione sono armi decisive per il governo mondiale di questa emergenza. Sono certo che grazie alla condivisione degli sforzi della ricerca e della collaborazione tra sistemi sanitari saremo in grado di farcela, ponendo al centro la difesa della comune umanità".

Queste le parole del presidente Enrico Rossi, che sulla pista di Malpensa ha accolto oggi pomeriggio una delegazione di 14 tra medici, infermieri ed esperti di sanità della Commissione provinciale per la salute della Regione di Fujian, che per cinque giorni resteranno in Toscana per fare formazione al nostro personale sanitario sulla gestione dell'emergenza Covid-19.

Con il presidente Rossi, ad accogliere la delegazione che è arrivata con un volo da Fuzhou, capitale della Regione di Fujian, c'erano l’ambasciatore della Cina in Italia Li Junhua, il console generale della Cina a Firenze Wang Wengang, e il consigliere scientifico dell’ambasciata cinese Sun Chengyong.

La delegazione cinese ha portato anche in dono materiale per le terapie intensive e Dpi (dispositivi di protezione individuale): 10 ventilatori invasivi, 20 ventilatori non invasivi, 20 monitor, 20.000 mascherine FFP2, 300.000 mascherine chirurgiche, 3.000 visiere, 3.000 tute di protezione. Questo materiale è stato caricato su nove furgoni di Estar e in serata arriverà in Toscana (in parte andrà nel magazzino di Estar, l'Ente di supporto tecnico amministrativo regionale, a Calenzano, in parte nel magazzino della CROSS, la centrale operativa per le maxiemergenze, a Pistoia).

In serata anche la delegazione arriverà in Toscana, e domani mattina, giovedì 26 marzo, sarà accolta a Firenze dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, che fin dall’inizio, assieme al console cinese a Firenze, ha seguito lo sviluppo di questa iniziativa. Nell’Aula Magna del Nic, il Nuovo ingresso di Careggi, alle 10.15 ci sarà l’incontro della delegazione con l’assessore Saccardi e con la Task force regionale coordinata dal direttore della Direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale Carlo Tomassini. E’ previsto il collegamento in videoconferenza con i referenti delle varie aziende sanitarie, con la presentazione della situazione epidemica locale e delle misure di prevenzione già adottate, la condivisione di difficoltà e problemi.

Nei giorni successivi la delegazione cinese incontrerà, sempre in videoconferenza dall’Aula Magna del Nic, il personale sanitario delle varie aziende sui temi della gestione della prevenzione e della pratica clinica.

 
0
0
0
s2smodern
   
   

Ultime notizie  

   

Link  

 WEB CIRCOLO

 
La Guardia Banner 160x600 1

Adietalibera Banner 160x600

toremar Banner 160x600

maregiglio Banner 160x600

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'