giglio porto2Le conseguenze della pandemia da COVID-19 non risparmiano l’economia e, quindi, il settore turistico, suscitando tanta preoccupazione tra gli operatori turistici, i lavoratori e tutte le attività dell’indotto.

La stagione turistica della nostra isola si preannuncia difficile, senza certezze.



In questo momento, considerata l’entità del problema, è necessario un grande sforzo comune (Pubblico, imprese e privati), ognuno per il proprio ruolo, adottando orientamenti comuni e, quindi svolgere delle attività dello stesso linguaggio, così da renderne più forte l’efficacia.

Partiamo dalle considerazioni

Da alcuni seri sondaggi si evince che i turisti stanno aspettando che la crisi dovuta al Coronavirus passi per tornare a fare turismo: il 74 % dei turisti non ha cambiato i progetti di vacanza, l’ 86 % è convinto che si potrà viaggiare la prossima estate, l’ 8% ritiene che la vacanza è compromessa e solo il 6% ha deciso di non fare la vacanza quest’anno.

Sicuramente il turismo domestico sarà una spinta decisiva per la ripresa della richiesta, poiché, matematicamente, in Italia l’emergenza finirà prima che negli altri paesi stranieri, i quali risentiranno di difficoltà di collegamenti di trasporto.

L’Isola del Giglio, nello scenario del settore turistico nazionale è una limita realtà (nei numeri di accoglienza), quindi non dovrebbe essere difficile ricevere interesse dai potenziali turisti, se opportunamente promosso.

Allora, cosa dobbiamo fare nell'immediato?

La migliore strategia è di mettere in campo, tutti insieme, delle attività di comunicazione per essere “presenti”, perché i potenziali turisti non si dimentichino dell’esistenza del Giglio come destinazione turistica.

L’azione è di una relazione virtuale (amici, clienti acquisiti ma anche potenziali), utilizzando canali come Facebook, Instagram, WhatsApp, mail, con dei messaggi autentici e umani. 

Per fare un esempio: dimostrare vicinanza ai bisogni della gente, invitando innanzitutto alla prudenza e a rimanere a casa e ricordare che “Quando tutto sarà finito il Giglio li aspetta”, oppure, “I viaggi possono aspettare, l’importante è la salute”.

Questi sono alcuni degli slogan che già alcuni importanti operatori turistici stanno praticando (vedi https://www.civitatis.com/blog/coronavirus-no-viajar#italiano).

E’ quindi importante ricreare la fiducia, mantenendo il contatto con i clienti fidelizzati, evitando strategie di comunicazioni aggressive, usando toni calmi e rassicuranti, contenuti adeguati e non banali.

Un video o una foto servono per ricordare la nostra destinazione.

Le persone sono attente e dipendenti più che mai dal digital e il social.

Alcuni consigli per gli operatori turistici


Poiché non tornerà tutto come prima, almeno per quest’anno, occorre che ognuno riconsideri la propria offerta, adattandola al “periodo di convalescenza nazionale” che sicuramente ci sarà per tutto il periodo estivo, comunicandola opportunamente.

Alcuni esempi:

> Quest’anno i turisti gradiranno il servizio di consegna a domicilio, pizzerie e ristoranti, bar, negozi commerciali, etc., quindi le strutture dovranno attrezzarsi per dare un’adeguata risposta.

> Le strutture ricettive e chi darà ospitalità, dovranno garantire e comunicare ai potenziali clienti, che i locali saranno igienizzati e disinfettati ad ogni cambio, si dovranno attuare politiche elastiche di cancellazione.

Conclusione

Queste poche righe sono solo un esempio sui contenuti del Progetto di Destination Maarketing che tra pochi giorni sarà consegnato al Comune e saranno individuate idonee e rapide iniziative per metterlo all’attenzione di tutti, soprattutto degli operatori turistici e delle Associazioni di categoria, dai quali questo Assessorato al Turismo è disponibile a ricevere proposte e richieste.

 

                                                                                   Walter Rossi

                                                                            Assessorato al Turismo

                                                                          Comune di Isola del Giglio

 

   

Articoli recenti

   
   

Ultime notizie  

   

Link.  

 WEB CIRCOLO

apamagi

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

maregiglio Banner 160x600

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'