ProgettogiglioFacciamo seguito alla risposta del sindaco, peraltro apparsa a tutti fortemente deludente (Giglionews del 18 marzo scorso), in merito alla sanificazione degli edifici pubblici mirati alla prevenzione e al contenimento del rischio di contagio da Covid-19, oltre alla richiesta di interventi agevolativi sui tributi comunali, per ribadire la necessità ed opportunità di interventi urgenti mirati ad aiutare le famiglie e le nostre imprese artigianali, commerciali e turistiche.

Data la particolare situazione finanziaria, si insiste ancora nel richiede la dilazione, anche in quattro/sei rate (rispetto alle due previste), della Tari 2020 per chi sceglie tale modalità di pagamento; il pagamento Tosap, alle strutture ed imprese, in percentuale minima alla concessione dell’autorizzazione ed il saldo al suo scadere; rivedere, con percentuale di ribasso per l’anno 2020, i canoni Tosap al fine di permettere il maggiore utilizzo degli spazi e di iniziative; rimodulare le aliquote addizionale Irpef comunale; la riduzione delle tariffe ormeggi e ticket parcheggi, anno 2020, per incentivare il flusso turistico.

Auspichiamo che queste proposte possano essere integrate da altre con ricadute su famiglie ed imprese del territorio comunale e che, data la straordinarietà dei tempi, possono trovare spazi e modalità di attuazione nei regolamenti comunali e negli atti di gestione finanziaria.

Tutte queste iniziative, conseguenti l’emergenza sanitaria, comporteranno meno entrate e più spese, ma al bilancio, come del resto sta facendo il Governo nazionale, ci si penserà in un secondo tempo. Adesso la strategia dovrà essere solo quella di posticipare le scadenze dei tributi comunali. Senza sanzioni né interessi.

Questa deve essere una prima e concreta risposta alle legittime preoccupazioni di tante famiglie e imprese che, in un momento così drammatico, non vogliamo abbiano ulteriori oneri da dover rispettare.

La decisione di rinviare i pagamenti delle imposte comunali in questa fase delicata serve per dare un po’ di ossigeno alle nostre famiglie e alle attività economiche dell’Isola che hanno oggettivi problemi di liquidità. Decisioni importanti le cui conseguenze sui conti pubblici potrebbero essere drammatiche. Ma a questo occorre pensarci dopo. Oggi è doveroso ogni sforzo possibile per aiutare i cittadini e le nostre aziende.

PER IL GRUPPO PROGETTO GIGLIO

Paola Muti - Guio Cossu