Il Gabbiano 


olga1Autore: Olga Maddalena Centurioni

(Maluda)


In quell´┐Żattimo lontano,
un gabbiano
splendeva nel sole,
luccicando come una cometa,
le sue piume erano di seta,
il suo volo profumava di sale.

Il canto delle onde
era una melodia di note
che inondava il tramonto,
splendente di bagliori dorati
e, l´┐Żillusione della notte,
si avvicinava agli scogli bagnati,
con la leggerezza 
di un soffio di brezza.