0
0
0
s2smodern










 


Faro di Capel Rosso


 
olga1Autore: Olga Maddalena Centurioni


(Maluda)



 

Faro di Capel Rosso

 

Lassù,

immerso sei nel blu,

incorniciato da nuvole dorate

e da gabbiani che planano leggeri.

 

Domini valli e colli

verdi di macchia selvatica,

ascolti le vigne lavorate un dì

che sussurrano al vento

il dolore per l’abbandono e il tradimento.

 

L’ultimo raggio di sole

accarezza la tua mole,

granitica e sicura

poi svanisce nell’oscurità.

 

La melodia misteriosa della risacca

ti accompagna nelle notti solitarie,

soave come il respiro di un bambino

o impetuosa come il vento di burrasca.

 

Il chiarore della luna ti lambisce

formando arabeschi tutto intorno,

la tua aurea rifulge e sparge  

l mare argenteo

le ali dei tuoi raggi protettivi.

 

Tu sei la stella seducente

che attrae nel buio il navigante

che, dopo tanto girare,

trova in te la luce che l’accompagnerà 

oltre l’infinito.   

0
0
0
s2smodern
   
   

Ultime notizie  

   

Link  

 WEB CIRCOLO

 
La Guardia Banner 160x600 1

Adietalibera Banner 160x600

toremar Banner 160x600

maregiglio Banner 160x600

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'