×

Errore

There was a problem loading image 07-toremar-giovanni-bellini-0680.jpg

card 4 ottobrefonte Toscana Notizie

I ricoverati sono 269 (5 in più rispetto a ieri), di cui 34 in terapia intensiva (1 in meno)

Il bollettino quotidiano sull’andamento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, inviato a mezzogiorno alla Protezione Civile nazionale, segna oggi 131 nuovi casi registrati in Toscana nelle ultime ventiquattro ore: la metà rispetto a ieri, a fronte comunque di meno della metà di test effettuati e di persone sottoposte a controllo.  Sono infatti stati eseguiti 4.401 tamponi molecolari e 2.723 test antigenici rapidi,  di cui l’1,8 per cento è risultato positivo.

Esclusi i tamponi di controllo, sono 2.929 i soggetti testati nelle ultime ventiquattro ore: positivi il 4,5 per cento.  Sono quattro i nuovi decessi registrati: due uomini e due donne, con un'età media di 80 anni.

Il conto dei contagiati registrati in Toscana dall’inizio dell’emergenza sanitaria Covid si aggiorna pertanto a 283.135 persone e  si registrano, anche oggi, più guariti che nuovi contagiati: 256, in crescita dello 0,1 per cento, con un delta positivo di centoventicinque casi. Scendono a 6.468, il 2 per cento in meno di ieri, le persone in questo momento positive. In ospedale sono ricoverate in 269 (5 in più rispetto a ieri, più 1,9%), di cui 34 in terapia intensiva (una in meno, con una flessione del 2,9 per cento). In calo sono anche le persone in quarantena o in isolamento fiduciario.

I guariti, con i 256 del bollettino di oggi (più 0,1 per cento), raggiungono quota 269.483. Il 95,2 per cento di chi ha contratto il virus è dunque guarito: tratta di guariti a tutti gli effetti, anche da un punto di vista virale, certificati con un doppio tampone negativo. 

Dei 131 nuovi casi segnalati oggi – lo 0,05 per cento in più rispetto al totale del giorno precedente – 123 sono stati confermati con tampone molecolare e otto con test rapido antigenico:  56 sono casi riscontrati nell'Asl Centro, 44 nella Nord Ovest e 31 nella Sud est. L'età media è di circa 42 anni: il 23 per cento ha meno di 20 anni, il 20 per cento tra 20 e 39, il 37 per cento  tra 40 e 59, il 10 per cento tra 60 e 79 e il 10 per cento ottanta o più.


L’andamento per provincia 
Con gli ultimi casi  salgono a  78.575 i positivi, dall’inizio dell’emergenza, segnalati fino ad oggi nei comuni della città metropolitana di Firenze (29 in più rispetto a ieri), 26.263 a Prato (5 in più), 26.763 a Pistoia (19 in più), 14.819 a Massa Carrara (7 in più), 28.867 a Lucca (17 in più), 33.226 a Pisa (12 in più), 21.002 a Livorno (11 in più), 25.697 ad Arezzo (6 in più), 16.278 a Siena (21 in più) e 11.090 a Grosseto (4 in più).  A questi vanno aggiunti 555 casi positivi notificati in Toscana, ma che riguardano residenti in altre regioni.

La Toscana si trova al decimo posto in Italia come numerosità di casi complessivi dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti), con circa 7.718 casi ogni 100 mila abitanti (la media italiana è 7.901, dato di ieri). La provincia di notifica con il tasso più alto rimane Prato (con 10.257 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Pistoia (9.203) e Pisa (7.979). La più bassa concentrazione si conferma a Grosseto (con un tasso di 5.075).

Complessivamente oggi ci sono  6.199 persone in isolamento a casa, con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o che risultano addirittura prive di sintomi. Rispetto a ieri sono diminuite: 134 in meno,una flessione del 2,1 per cento. Sono 14.814 (200 in meno rispetto al giorno prima, meno 1,3%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 5.653, Nord Ovest 5.929, Sud Est 3.232).


I decessi
Con le quattro morti registrate nel bollettino di oggi – due uomini e due donne, un residente nella  città metropolitana di Firenze, uno in provincia di Lucca, uno in provincia di Arezzo e uno fuori Toscana -  salgono a  7.184 i deceduti dall'inizio dell'epidemia: per provincia  sono stati 2.313 a Firenze, 639 a Prato, 659 a Pistoia, 533 a Massa Carrara, 688 a Lucca, 724 a Pisa, 424 a Livorno, 554 ad Arezzo, 350 a Siena e 207 a Grosseto. Novantatré persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano per Covid-19 (numero di deceduti su popolazione residente) è al momento 195,8 ogni 100 mila residenti, contro 221,1 della media italiana. La Toscana è dodicesima. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (280,8 ogni 100 mila abitanti), seguita da Prato (249,6) e Firenze (234,6) mentre il più basso è a Grosseto (94,7).

Tutti i dati sull’andamento dell’epidemia nella regione saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità, all’indirizzo www.ars.toscana.it/covid19.

   

Articoli recenti

   
   

Ultime notizie  

   

Link.  

ORARI TRAGHETTI OTT 22

WEB CIRCOLO

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

 

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'