0
0
0
s2smodern

 

San Mamiliano 


olga1Autore: Olga Maddalena Centurioni

(Maluda)


Le campane a festa mettevano allegria,
le bandierine infiocchettavano le strade,
l'aria era piena di letizia ed armonia
tra i frizzi e i lazzi delle contrade.

Il vestitino nuovo era pronto
e non vedevi l'ora di indossarlo,
lo mettevi la mattina a colazione
per andare alla messa e in processione.

Il pomeriggio al richiamo della banda
tutti alla Porta a vedere i giochi,
il palio, le corse, l'albero della cuccagna,
la sera fuori le mura si fanno i fuochi.

Le ragazze cantavano felici,
la quadriglia, i Lombi, che divertimento!
Ballavano leggiadre con gli amici
e ci scappava pure un fidanzamento.

Finite le feste passavi le giornate
con le amiche a ricordare,
tra un sospiro e un rimpianto le serate
che non volevi dimenticare.

In silenzio arrivava l'autunno buio e nebbioso,
seguiva l'inverno freddo e nuvoloso.
Non rimaneva che aspettare con rassegnazione
il ritorno della bella stagione.

 

0
0
0
s2smodern
   

Articoli recenti

   
   

Ultime notizie  

   

Link.  

 WEB CIRCOLO

apamagi

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

maregiglio Banner 160x600

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'