IMG 20220628 WA0045scritto da Carlo Vellutini  

“Un obiettivo raggiunto tra mille difficoltà sopraggiunte, ma che finalmente possiamo dire che è stato centrato”. Lo afferma il Sindaco di Isola del Giglio Sergio Ortelli nel momento del taglio del nastro di via dell’Allume, che collega il centro abitato di Giglio Campese con l’area Pip.

“Un’infrastruttura che contiamo possa dare impulso all’economia locale e al turismo – sostiene Ortelli- che è stata realizzata grazie al milioni e 200mila euro del Dupim, il fondo di sviluppo delle Isole Minori e soprattutto nel rispetto delle norme paesaggistiche e del rispetto di quelle sui vincoli idrogeologici.

Per questo oltre al vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Cosimo Pini, ci tengo a ringraziare l’Impresa Fratelli Massai, il direttore dei lavori ingegner Mauro Paci e i dipendenti comunali che hanno collaborato a tutti i livelli per quanto messo in campo. Non era semplice, anche per i continui cambiamenti delle norme e le necessità di varianti in corso d’opera.

Ad un certo punto c'era chi credeva che il traguardo non potesse essere raggiunto, ma chi aveva pensieri negativi è stato presto smentito. Per farlo è stato importante anche il dialogo con la Soprintendenza ai Beni Archeologici e Culturali di Siena e il Genio Civile di Grosseto”.

   

Ultime notizie  

   

Link.  

 WEB CIRCOLO

apamagi

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

maregiglio Banner 160x600

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'