giglio 3389078 640 400x266scritto da Toscana Notizie  

Il presidente Giani e l’assessore Ciuoffo: ”Confermiamo i finanziamenti per i Comuni fino a 5mila abitanti e ne aggiungiamo uno di pari importo per quelli fino a 20mila abitanti”

Continuità nel sostegno ai piccoli Comuni per la realizzazione di opere pubbliche e ampliamento del novero dei beneficiari

: sono questi i principi ispiratori delle due delibere, presentate dall’assessore ai rapporti con gli enti locali, Stefano Ciuoffo, e approvate dalla Giunta regionale.

Prevedono l’assegnazione di un totale di 2 milione di euro, uno destinato a 115 piccoli Comuni di tutte le province della Toscana (vedi elenco) per un totale di 1 milione di euro, e l’altro, per un ulteriore milione di euro destinato ai Comuni con popolazione compresa tra i 5.000 ei 20.000 abitanti (vedi elenco). Il contributo è uguale per tutti i Comuni della medesima tipologia: quelli fino a 5.000 abitanti avranno 8.403 euro ciascuno, mentre a quelli fino a 20.000 abitanti ne spettano fino a 8.700 circa.

“Alla luce del successo riscosso dalle misure regionali a sostegno degli investimenti rivolte ai comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, introdotte dall’articolo 82 bis della legge regionale 68/2011 – affermano il presidente Giani e l’assessore Ciuoffo – la Regione ha rinnovato anche quest’anno il suo impegno nei confronti degli Enti locali, da un lato mettendo a disposizione ulteriori risorse per i medesimi destinatari, dall’altro offrendone di nuove per garantire l’accesso ai contributi anche ai comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti.”

Le nuove disposizioni sono state concepite in un’ottica di semplificazione rispetto al passato e prevedono adempimenti e scadenze identici per entrambe le categorie di beneficiari. In particolare, saranno ammissibili a contributo soltanto gli interventi per la realizzazione di nuove opere e lavori pubblici e, diversamente dagli scorsi anni, sarà previsto un unico termine per la presentazione della richiesta di liquidazione del contributo da parte del comune, fissato al 31 ottobre 2023, a pena di revoca se parte della somma concessa non risulterà pagata dal comune entro quella data.

Nei prossimi giorni, l’ufficio regionale competente trasmetterà copia della deliberazione e renderà disponibile la modulistica per la presentazione delle domande, che dovranno pervenire, si spera numerose, entro il 1 marzo.

“Confermiamo così l’impegno – concludono il presidente Giani e l’assessore Ciuoffo - ormai pluriennale, della Regione Toscana a sostegno dei propri enti locali e della loro indispensabile attività. Auspichiamo che anche le nuove misure varate possano ottenere lo stesso riscontro favorevole che gli strumenti messi in campo finora hanno ricevuto nel corso degli anni, consolidando progressivamente una cooperazione virtuosa tra queste realtà istituzionali”.

   

Ultime notizie  

   

Link.  

ORARI TRAGHETTI OTT 22

WEB CIRCOLO

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

 

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'