progettogiglioIn merito alla nota del Sindaco Ortelli sull’interrogazione parlamentare del Deputato PD Marco Simiani, vogliamo proporvi questo testo, tratto da uno degli ultimi monologhi di Andrea Torre, sceneggiatore, commediografo e regista, da poco scomparso, più volte ospite e amante delle bellezze della nostra isola.

“È sempre colpa di qualcun altro. È tipico di questo paese. È sempre colpa di un altro!

È sempre colpa di quello che veniva prima, di quello che ha fatto il lavoro prima.

Se cambi dentista, quello ti visita e fa la faccia angosciata che tu vorresti morire. E lui ti dice:
“Guarda, io non parlo mai male dei colleghi, però qui t’hanno combinato un disastro. Tiè, guarda che roba!”
 

La stessa cosa se ti si rompe il motorino e lo porti da un meccanico che non conoscevi.

Quello guarda il motore e si mette a ridere. Cioè, ride proprio.

“Ma chi ce le ha messe le mani qua? Ma questo è un delinquente! Ma guarda che roba!”

Dice la stessa frase del dentista. La stessa cosa con l’idraulico, col muratore.

“Quello di prima? Un vero delinquente!”.

Stessa cosa con il governo appena insediato: trova un buco di 1000 miliardi di debito lasciato dal governo precedente. Al precedente governo non gli sta bene che si dica così e allora che fa? Accusa il precedente ancora, che a sua volta accusa il precedente fino a risalire ad un governo talmente indietro nel tempo che sono ormai tutti morti, e che pure nelle tombe bofonchiano: “La colpa è di quelli di prima!”.

Il nostro Sindaco non potrebbe avvalersi di questa scusa in quanto il precedente e il precedente del precedente è sempre lui. Invece darebbe, come suo solito, la colpa alla minoranza consiliare, infatti:

  • il Piano Operativo, essenziale per il futuro della nostra isola, non va avanti per colpa nostra…
  • i progetti per le energie rinnovabili li blocchiamo noi…
  • l’obiettivo “plastic free” non lo vogliamo raggiungere noi…
  • il finanziamento di 2.800.000 euro per la bonifica della discarica l’abbiamo fatto perdere noi…
  • i lavori della palestra li abbiamo fermati noi…
  • il nuovo polo scolastico l’abbiamo bloccato noi…
  • il teatro sotto le stelle lo abbiamo boicottato noi…
  • i parcheggi non li vogliamo noi…
  • i porticcioli li abbiamo sequestrati noi…
  • i campi boe non si fanno perché sennò il Parco…
  • la delegazione di Giglio Porto non è ancora finita per colpa nostra…
  • lo stato di abbandono della Torre Saracena lo abbiamo voluto noi…
  • la strada dell’Allume è fatta, ma è già disastrata perché ci passano i consiglieri di minoranza…
  • i bagni pubblici sono pronti, ma non si aprono perché la minoranza è stitica…
  • I LAVORI DELLA ROCCA PISANA SONO FERMI, perché la minoranza “ha sempre mostrato contrarietà sia al restauro che all'acquisizione del bene”

e magari, da oggi, è pure colpa dell’On. Simiani…

QUESTA È LA NOSTRA RISPOSTA ALLE FARNETICANTI E FALSE DICHIARAZIONI DEL SINDACO ORTELLI.

   

Ultime notizie  

   

Link.  

ORARI TRAGHETTI OTT 22

WEB CIRCOLO

Britelcom Banner 160x600

nolegiglio1

toremar Banner 160x600

 

 

 

Adietalibera Banner 160x600

 

 

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'