Arte gigliese - pittori e scultori



Giovanni Cavero

 

giovanniGiovanni Cavero è nato a Grosseto. Vive e lavora tra l'Isola del Giglio e Roma.
Ha studiato alla scuola d'Arte di Firenze e all'Accademia delle Belle Arti di Roma. Ha insegnato disegno e la tecnica dell’acquerello nelle scuole pubbliche e in corsi privati. E’ stato allievo del giornalista e caricaturista Bruno Morini. Le sue opere spaziano dalla pittura, con un'ampia ricerca cromatica ispirata al mondo isolano, alla scultura di figure e oggetti semplici e potenti realizzati in creta e in bronzo, incantati in un respiro universale e senza tempo. Vanta, inoltre, una originale e curiosa sperimentazione nelle sue composizioni realizzate con frammenti di cocci, legni e vetri consumati dal mare, raccolti sulle spiagge d'inverno. Le sue opere possono vantare un vasto numero di collezionisti, sparsi per numerose città europee e americane.

Qui sotto alcune delle opere di Giovanni

 

 

 

 

 

 

Arte gigliese - arti marinaresche

 

Argentino Pini

P1010073Argentino Pini è nato all'Isola del Giglio il 22 giugno 1942. All'età di 14 anni si è imbarcato su un motoveliero che forniva l'isola di varie mercanzie con linea Porto Santo Stefano - Isola del Giglio, senza stipendio, solo per la sopravvivenza i cosi detti mangiapane (ai quali, per il lavoro svolto, veniva dato loro soltanto il pasto), successivamente si è imbarcato su una motonave con rotta Sardegna - "Continente" come tuttofare. .All'età di 16 anni ha conosciuto la sua vera e grande passione "la barca a vela" che ha amato da subito e che pian piano lo ha incatenato in una grande fusione: vela, mare, vento e cielo. Le più grosse soddisfazioni le ha avute con la partecipazione a competizioni nazionali e internazionali che hanno impegnato alla grande i suoi anni. Egli racconta la sua esperienza di vita trascorsa in mare, con la passione per l’arte marinara. Questo grande amore, che è durato ben 39 anni, vive ancora e, con la passione e maestria unica è diventato un diletto fare dei modellini artigianali di vecchi bastimenti e delle vecchie imbarcazioni. Da un unico pezzo di legno scolpisce i modellini delle barche, curandone ogni minimo particolare. Vive il tempo attuale in assoluta pienezza con intensità e felicità. Durante la stagione estiva espone oltre ai modellini, anche i vecchi strumenti marinareschi, realizzati naturalmente, a mano, come “muscelli”, tende, bozzelli e persino il lesino per il calafataggio.

Qui sotto le foto di alcuni dei lavori realizzati.

 

 

Arte gigliese i pittori

 

Ivio Lubrani

CURRICULUM

ivo2Pittore, è nato a Isola del Giglio nel 1932. Dopo essersi diplomato geometra a Genova nel 1953, ha esercitato la professione per oltre 50 anni, terminando la sua attività da libero professionista alla fine del 2004. All’inizio del 2006 ha incominciato a dipingere da autodidatta, ritornando ad una sua passione che si era manifestata sin da quando studiava a Genova. Dipinge ad olio su tela ed è un pittore figurativo iperrealista; farisaltare nel quadro anche i più piccoli particolari significativi, che danno al dipinto una completezza quasi fotografica e l’impressione della tridimensionalità, avvalendosi dei contrasti tra luci ed ombre. Predilige soprattutto i paesaggi marinidella sua bellissima Isola, ma non trascura la ritrattistica e la natura morta. Ha partecipato con successo di critica e di mercato a diverse mostre sull’Isola e nel resto dell’Italia.

Nel 2011 le sue opere hanno avuto un indiscusso riconoscimento dalla critica, con assegnazione del premio “ Guglielmo II°” a Monreale, ed esposizione di alcune opere nel museo civico d’arte moderna di questa città; ha conseguito poi il premio “ Gran premio unità d’Italia” con manifestazione nellasala del Circolo Ufficiali di Palazzo Barberini in Roma e successivamente il premio “ Tropea 2011” ed il “ Trofeo Parga 2011” ( città greca).

Alcuni suoi quadri hanno varcato i confine nazionali traslocando a Parigi ed all’Università di Oxford di Londra

I suoi quadri hanno una quotazione da 300 a 1.500 Euro.

Indirizzo: Via del Dolce n° 19
Tel.= 0564/806061
Cell.329/2249454

 

 

Arte gigliese 

 

I Pittori

 

Assunta CenturioniAssunta Centurioni in Lori – nata all’ Isola del Giglio (GR) il 17 settembre 1948. Figlia del fu Leo Centurioni e della fu Aurelia Rossi . Autodidatta .

Vive a Roma dall’età di 15 anni . Sin da bambina ha sempre avuto la passione per la pittura,si può dire che la sua prima mostra coincida con la prima avvenuta nella scuola di Avviamento Professionale di Giglio Porto nel lontano 1962, attraverso la presentazionedei disegni degli alunni delle scuole di : Giglio Castello, Porto e Campese. La sottoscritta ritiene che il merito della Mostra sia in gran parte Suo, poiché durante l’ora di disegno, fece vedere al Professore un proprio dipinto ad acquarello di un vicoletto del Castello.

Fu da quel momento che le lezioni si fecero sempre all’aperto, per altro si preparò una mostra per la fine dell’anno scolatico, circostanza in cui venne anche una giornalista de “La Nazione” la quale rimase colpita da questa bambina e dai suoi dipinti, dei quali scrisse che “senza tema di esagerazione si potevano attribuire a personalità e mentalità adulte”.

Ora a distanza di tanti anni , il modo di dipingere è molto cambiato ei colori sono più solari.

Ad Assunta piace dipingere dei particolari dell’Isola scomparsi, che elabora a Roma nella sua abitazione. E’ sposata con Giancarlo ed ha due figli, dei quali dice sempre come Cornelia “Questi sono i miei gioielli”.

 

Arte gigliese

 

Le foto di Remo Mattera

 

remoNato all'Isola del Giglio nel novembre del 1958 e qui residente. La sua occupazione principale è quella di renderci più dolce la vita con i gelati che produce e vende in una gelateria a Giglio Porto.
A tempo perso quando la gelateria è chiusa si diletta a scattare foto in giro della sua amata isola. Gli piace anche essere ricordato per aver musicato in passato alcune canzoni popolari come "vola gabbiano", nonchè per la sua passione per i viaggi che coltiva intensamente durante l'inverno.

 

 

 

   
   

Ultime notizie  

   

Link  

 WEB CIRCOLO

 
La Guardia Banner 160x600 1

Adietalibera Banner 160x600

toremar Banner 160x600

maregiglio Banner 160x600

 

   

Dialetto

Le parole che rendono il linguaggio dei gigliesi simile ad un dialetto. Da abbise a zirro cerchiamo di elencare in ordine alfabetico i termini

   

Giro dell'Isola

giglio isolaGiro dell'Isola in barca

Viaggio intorno all'isola. Seguimi ti farò visitare e conoscere la costa in un giro virtuale per visitarla in anteprima...

   

Soprannomi

Soprannomi

Fin dai tempi più antichi i gigliese usano riconoscersi oltre che con il nome ed il cognome a volte troppo comuni con un soprannome o un nomignolo.

   
© www.isoladelgiglio.net - by Massimo Bancala'